illuminare con le strip led

Idee e consigli pratici per realizzare un ottimo progetto luminoso con le strip led.
Le strip led offrono ottime soluzioni nuove nei diversi ambienti della casa e, oltre a illuminare in modo intenso, permettono di evidenziare un particolare profilo o elemento d’arredo. Questa tipologia di illuminazione è interessante anche perché riesce a valorizzare i particolari di una stanza e gli arredi di design. Inoltre, è la soluzione ideale negli spazi piccoli, dove altre tipologie di illuminazione risulterebbero invasive e ingombranti. Le strip led sono anche molto scenografiche perché permettono di creare particolari effetti luminosi. Ecco alcuni esempi.
Versatili e flessibili
Per un’illuminazione delicata che valorizzi l’ambiente rendendolo più elegante, possiamo applicare le strip led alla base dei mobili per ottenere un effetto scenografico. Il fascio di luce proiettato verso il pavimento contribuisce anche a definire gli spazi.
Le strip sono presenti sul mercato sotto forma di rotolo lungo non più di cinque metri. Tuttavia è possibile tagliarle della misura che si desidera, più lunghe o più corte, in base alla dimensione della superficie sulla quale vuoi applicarle.
Come tagliare le strisce a Led
Se hai bisogno di strip led di misura diversa per applicarle a più superfici, è importante che siano tagliate nel punto corretto. Infatti ogni cinque dieci centimetri di strip è presente un’icona che indica il punto dove è possibile tagliare.
Adesive e facili da applicare…..Non è vero!
Tutti pensano di poter posizionare le strip led ovunque e comunque, invece è necessario saper che la strip led adesiva va bene solo se decorativa, quindi con una potenza inferiore ai 5w a metro, in pratica quelle strip che servono per evidenziare profili, ma non per far luce.
Le strip led sono di due tipi: decorative o “di potenza”, le prime si illuminano ma fanno ben poca luce e si possono usare semplicemente applicandole con l’apposito nastro adesivo, le seconde invece, al contrario di quello che pensano e purtroppo ahimè fanno molti dilettanti, vanno installate su un supporto dissipante, quasi sempre una lamina o un profilo in alluminio che permette al led di dissipare il calore perché contrariamente a quel che si pensa il led ha dei punti deboli, uno di questi è l’accumulo di calore, infatti se il led di potenza (quello che fa luce) trasforma l’energia elettrica in luce all’85%, una parte si trasforma in calore che se non viene correttamente dissipato brucia il led!
Quindi se volete che il vostro led raggiunga davvero le ore di vita dichiarate dal costruttore creategli un sistema di dissipazione. A conferma di ciò basta vedere come sono fatte le lampadine a led di qualità al loro interno, la parte retrostante del led è costituita da lamelle realizzate per aumentare la superficie dissipante…….
Piccole e non ingombranti
Se vuoi valorizzare dei piccoli oggetti di design, applica le strip a Led lungo i bordi delle mensole dove sono stati appoggiati. Il fascio di luce orientato verso il basso focalizza l’attenzione verso l’oggetto. Le strip led possono essere applicate anche su superfici molto strette perché hanno delle dimensioni ridotte: sono larghe dai 10 ai 12 millimetri e il loro spessore varia dai 2 ai 5 millimetri.
Hanno un consumo di energia molto basso in rapporto alla luce sviluppata, troviamo strip led che vanno da pochi watt a metro sino a strip che raggiungono i 30w/m. E’ però importante sapere che se abbiamo bisogno di potenze superiori ai 20w/m è sicuramente preferibile utilizzare una scheda a led da inserire in un profilo in alluminio.
Come alimentare le strip led
Perché i Led sulla strip s’illuminino, è necessario disporre di un collegamento elettrico. La strip ledva alimentata attraverso un trasformatore di energia da 220 a 12 volt o 24 volt ed è necessario porre attenzione alla polarità negativa e positiva, indicate sempre sulla striscia. Un collegamento a polarità invertite non farà accendere i led nelle strip di nuova generazione utilizzando la protezione che è stata recentemente inserita, mentre farà bruciare irrimediabilmente la strip se questa non fosse di ultima generazione.
Quando si alimenta una strip led bisogna sempre tener presente che una strip molto lunga potrebbe presentare il problema della caduta di tensione, cioè che l’intensità della luce potrebbe abbassarsi con l’allontanarsi dal trasformatore, quindi si consiglia di non superare mai i 5 metri senza prevedere una seconda alimentazione.
Illuminazione intensa
Le strip led sono un’ottima soluzione anche nelle stanze in cui è importante avere tanta luce e indirizzarla verso un punto preciso. Si possono applicare in bagno, dietro la specchiera, lungo i lati superiore e inferiore. In questo modo indirizzano il fascio di luce verso il basso e illuminano la zona del lavandino.
Giochi di luce
Si possono creare interessanti giochi di luce nei vari ambienti. Le strip led possono integrarsi molto bene con i diversi elementi d’arredo e dialogare con altri materiali. Se si vuol valorizzare una parete della camera da letto, si può rivestirla: nel caso in cui si scelga il legno, l’effetto è molto caldo e la giusta illuminazione esalta il risultato. Incassare le strip led nel rivestimento e creare delle linee luminose può essere una scelta che regala un effetto molto particolare.
Luce d’accento
Le strip led possono essere utilizzate per illuminare punti della tua casa funzionali e tante volte di difficile illuminazione. Nelle abitazioni a più piani, le scale ne sono un esempio. Necessarie, occupano spazio e difficilmente arredano. La luce può venire incontro a queste esigenze. Si possono applicare le strip led lungo i lati della scala: una scelta interessante se i gradini sono posizionati in una nicchia o sono delimitati dal muro. La luce viene indirizzata verso le pareti, l’effetto luminoso è piacevole e un elemento funzionale dell’abitazione acquista facilmente maggior valore.
Luce funzionale
Si possono applicare le strip led anche lungo il bordo di ciascun gradino, nella parte frontale, così da diffondere la luce verso il basso e illuminare la pedata: una scelta consigliata se c’è la necessità di indirizzare più luce sulle scale.
Scenografie colorate
I Led montati su una strip possono essere bianchi (con luce calda o fredda), di un unico colore, oppure Rgb. R sta per red, G per green e B per blue, quindi miscelando questi tre colori si possono ottenere effetti scenografici particolarmente accattivanti.
Con le strip led quindi si possono creare delle scenografie ad effetto, da proporre durante cene, feste o particolari occasioni?
Le sorgenti Rgb permettono quindi di colorare le serate con amici e di stupire creando tante diverse scenografie con sistemi di gestione più o meno sofisticati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.